RECENSIONE – Reflexbox, il wireless charger innovativo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il gadget tecnologico che andiamo oggi a recensire è il Reflexbox 2.0, prodotto dall’azienda bresciana MST. Di cosa si tratta effettivamente? La sua funzione di base è quella di innovativo display riflettente con l’utilissima funzione di ricarica Wireless, attualmente spesso al centro dell’attenzione degli appassionati. Noi l’abbiamo provato ed ecco quali sono le nostre sensazioni.

LA CONFEZIONE

Confezione abbastanza completa per l’utente che utilizza Reflexbox, oltre al dispositivo troviamo infatti un cavo micro USB, utile per dare corrente e permettere quindi il funzionamento della basetta di ricarica wireless(anch’essa inclusa nella confezione). Non manca l’adattatore per i dispositivi iOS ed un altro vetro riflettente di ricambio. Troviamo inoltre la semplice manualistica che spiega come attivare il tutto.

Reflexbox_Scatola_Mvtechno

LE FUNZIONI

Le funzioni di Reflexbox sono varie e tutte connesse alla struttura del prodotto. La prima è quella della ricarica wireless già accennata, ma anche di sveglia, di calendario, di meteo, come slideshow di fotografie e proiettore video. Il tutto è mosso dal tocco sulla superficie e dai comandi vocali, molto simili a quelli Google.

Reflexbox_Slideshow_Mvtechno Reflexbox_Lampada_Mvtechno

L’ESPERIENZA D’USO

Reflexbox è tutt’altro che complesso nell’avvio, con il download dell’app apposita la procedura guidata consegna all’utente un prodotto piuttosto completo. L’idea del tocco sulla superficie sicuramente è comodo ed innovativo, e le sue funzioni posso dare un utile supporto all’organizzazione della propria giornata senza installare ulteriori app o avere la scomodità di prendere sempre lo smartphone. Inoltre, il vetro riflettente aiuta ad avere una buona esperienza multimediale diventando uno schermo aggiuntivo per le app come Youtube o Netflix, senza andare a scomodare monitor o tv. Il comando vocale funziona bene, ma qualche volta tende ad essere pigro, sicuramente va migliorata l’esperienza software su questo aspetto, però niente di trascendentale. Comoda la lampada generata dal display dello smartphone, che essendo in carica, non risente nell’autonomia. La ricarica wireless è sicuramente molto buona e costante, ed anche con i dispositivi iOS che necessitano di adattatore non abbiamo riscontrato problemi. Sicuramente promossa.

Reflexbox_Ricarica_Wireless_Mvtechno Reflexbox_Ricarica_Wireless_2_Mvtechno

GIUDIZIO FINALE

L’idea di Reflexbox è simpatica, innovativa e soprattutto italiana. L’esperienza risulta piacevole e sicuramente può tornare utile a chi lo acquista. Cosa non ci ha convinto? Non possiamo dire proprio qualcosa che non ci abbia convinto, ma semplicemente non è un dispositivo destinato a tutti gli utenti, è rivolto a chi ama i gadget tecnologici e vuole avere un prodotto smart in casa propria, e questo lo suggerisce anche il costo, che si assesta da 79 ai 99 euro, non proprio economicissimo ma comunque un buon prezzo per quello che offre. Promosso.

Ecco il link al sito dove acquistarlo —> https://www.reflex-box.com/

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Share.

About Author

Leave A Reply

9 + dodici =