Qualcomm presenta la serie Snapdragon 700: la mobile platform per dispositivi di gamma media ad elevate prestazioni

Google+PinterestLinkedInTumblr+

L’azienda statunitense ha annunciato al MWC, in maniera del tutto inaspettata, la nuova serie di SoC. Prestazionalmente, l’ultima arrivata andrà a collocarsi tra la serie 600 dell’equilibrato Snapdragon 660 e la serie 800 del potente Snapdragon 835.

Non sono state rese note le sigle dei prodotti che faranno parte della serie Snapdragon 700, né tantomeno le architetture di CPU e GPU. Tuttavia sono state comunicate le numerose funzionalità avanzate introdotte in questa serie di fascia medio-alta: dai chipset dedicati all’intelligenza artificiale a soluzioni ingegneristicamente avanzate per fotocamera e connettività. Il tutto ovviamente, partecipando alla sempre più spinta corsa alla diminuzione dei consumi. L’idea di principio di Qualcomm è quella di porre una base tecnologica per i prodotti mobile del prossimo futuro, che non siano solo top di gamma. Vediamone nel dettaglio le caratteristiche.

Intelligenza artificiale

Il chip multicore Qualcomm AI Engine sarà capace di raddoppiare le performance relative all’AI rispetto allo Snapdragon 660. Tramite l’utilizzo combinato dei sottosistemi interni Hexagon Vector Processor, Adreno Visual Processing subsystem e Kryo CPU, si prevede il miglioramento di funzioni intelligenti come l’apprendimento e l’elaborazione di comandi vocali e l’abbattimento generale del consumo energetico.

Fotocamera

Il processore di immagini dedicato Qualcomm Spectra ISP migliorerà l’esperienza fotografica ottimizzando le performance in situazioni critiche come in caso di scarsa presenza di luce, e al contempo migliorando le elaborazioni ad elevato carico computazionale, come accade per video in slow motion ad elevato fps e realtà aumentata.

Connettività

Scontato in quest’ambito il supporto al nuovo standard Bluetooth 5.0, due volte più veloce del precedente e con un raggio fino a quattro volte più ampio, oltre a minori interferenze con altre connessioni wireless.

Batteria

Oltre al risparmio energetico ottenuto tramite la cooperazione di diverse aree computazionali, come visto in precedenza, la novità principale consiste nella compatibilità con la tecnologia Quick Charge 4+, la quale promette di effettuare il 50% di una carica completa in soli 15 minuti.

Ulteriori informazioni sulla segmentazione dei modelli e sulle relative specifiche sono attese a breve, in quanto la prima distribuzione è prevista entro la metà del 2018. Le informazioni più attese, tuttavia, riguardano i prezzi. Se fossero competitivi come prospettato, i modelli in uscita potrebbero essere impiegati in una gamma davvero ampia di terminali.

Share.

About Author

Studente di Ingegneria Elettronica, scrivo con piacere di ciò che mi interessa: tecnologia, sport e musica.

2 commenti

  1. Selamat siang! Ini yakni kunjungan mula-mula aku ke website anda Kami yaitu kumpulan sukarelawan dan memulai sebuah proyek baru di suafu populasi di relung ygg sama.
    web anda memberi kami info bermanfaat buatt dikerjakan.
    kamu teelah melakukan tugas yg luar biasa!

Leave A Reply

uno + 3 =