OnePlus 5 Hands On – Potenza, Eleganza e Scatti Pregiati

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

OnePlus 5, fin dalla sua presentazione il 20 giugno, ma in realtà anche nei mesi precedenti, ha concentrato l’attenzione su di sé facendo salire la curiosità a tutti gli appassionati di tecnologia. Oggi abbiamo avuto la possibilità, grazie ad Andrea Galeazzi insieme ad Andrea Crociani, di scoprire e provare il flagship cinese venduto solamente online attraverso il sito ufficiale della casa.

OnePlus5_BackCover_Mvtechno

Le caratteristiche

Uno smartphone, quello di OnePlus, capace di concentrare sostanzialmente tutto il meglio disponibile in commercio con il suo processore Qualcomm Snapdragon 835, il suo display da 5,5 pollici Full Hd AMOLED, i suoi ben 6/8 GB RAM ed i suoi tanti 64/128 GB di ROM ma che non sono espandibili(la casa spiega come questo avviene per una questione di sicurezza e velocità del dispositivo) e la batteria da 3300 mAh. A questo si accompagna una doppia fotocamera posteriore con un sensore 16 mpx con apertura f/1.7 ed un sensore teleobiettivo da 20 mpx con apertura f/2.6 in stile iPhone 7 Plus(il terminare sembra simile, ma da vicino si vede in realtà quanto sia più snello dell’iPhone). La fotocamera anteriore è un buon sensore da 16 mp con apertura f/2.0. All’ottimo hardware si accosta un software con la versione più aggiornata di Android Nougat 7.1.1 con l’interfaccia Oxygen OS, che altri non è che un’interfaccia stock leggermente ritoccata da OnePlus. La vera novità, nonché un punto non indifferente, è la ricarica DASH Charge, che permette allo smartphone di essere carico al 100% in soli 90 minuti circa.

Sensazioni Hands On

Arriviamo dunque all’esperienza d’uso: è molto comodo e bello reggerlo tra le mani. Lo smartphone è molto sottile, si impugna benissimo e non sembra per nulla un padellone, insomma il passo in avanti è stato fatto. Anche a guardarlo si è soddisfatti, è decisamente gradevole e rifinito accuratamente. La cosa importante però è che non dà mai quel senso di paura di farlo cadere in quanto come già detto è solido e si tiene bene. OnePlus alla fine dei conti ha rilasciato un terminale bello e di qualità, niente da dire, impeccabile.

Uso standard e gaming

Veloce, immediato, seppur troppi, i GB di RAM rendono questo smartphone un fulmine. Non ci si fa neanche a pensarlo che il OnePlus 5 ha già aperto l’app desiderata. L’app social non appaiono mai pesanti e gira tutto velocissimo, smentiamo categoricamente il jelly scrolling annunciato da qualcuno in rete. I giochi poi sono fulminei, dettagli al massimo, giocabilità estrema, quello da 8 GB di RAM è l’Android migliore per i giocatori incalliti.

Foto/Video

Qui il lavoro svolto si vede nettamente: Le foto sono l’evoluzione definitiva dei terminali finora presentati da OnePlus. Lo scatto è nitido, copre bene tutte le condizioni di luce e sia in manuale che in automatico la qualità finale è eccellente. Non si sente per niente la mancanza dello stabilizzatore ottico, ed i video si registrano molto bene e si sentono benone, grazie all’audio molto alto del terminale.

Conclusioni finali

Molti si sono lamentati del prezzo aumentato: 499 euro per la versione 6/64 e 559 euro per la 8/128. La risposta è chiara da parte di OnePlus, un’azienda che punta ad arrivare in alto non può essere ancora la startup di 3 anni fa ed i prezzi inevitabilmente vengono ritoccati. Ma alla fine dei conti, OnePlus vale tutti i soldi che si spenderanno e state sicuri che la qualità non vi farà rimpiangere l’acquisto. I difetti di OnePlus? Sostanzialmente uno, se non siete amanti della semplicità potrebbe annoiarvi l’interfaccia stock.

OnePlus5_Front_Mvtechno

 

Share.

About Author

Lascia un commento

1 × 3 =