Google diventa lite, nasce Android Oreo (Go Edition)

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Google ha dimostrato col tempo di tenere all’esperienza d’uso dei propri utenti. Non è notizia di oggi infatti, che la casa di Mountain View sviluppi idee sempre migliori per quanto riguarda i dispositivi di fascia media e bassa. Perciò, dopo il tanto decantato Android One che sta prendendo sempre più piede nel mercato smartphone, hanno presentato una versione GO dell’ultima sua release, Android Oreo.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Possiamo trovare sostanzialmente tre caratteristiche che delineano le funzionalità di Oreo Go Edition.

La prima, sicuramente, è l’alleggerimento del sistema operativo in sé. Questa mossa permetterà all’utente di guadagnare storage, fluidità e sicurezza nel proprio dispositivo.

La seconda, è la realizzazione e l’ottimizzazione delle Google Apps, che diventeranno anch’esse più snelle e più fruibili per i neofiti. Le app che verranno ottimizzate sono: Google Go, Assistant Go, YouTube Go, Maps Go, Gmail Go, Gboard, Google Play, Chrome, oltre alla nuova app Files Go.

La terza caratteristica è l’ottimizzazione del Google Play Store, che permetterà sì di scaricare tutte le app possibili, ma porrà sempre in primo piano quelle più adatte a mantenere il dispositivo lite.

PERFORMANCE MIGLIORATE

Google ha poi voluto indicare come le app ottimizzate per la versione GO, risultino il 15% più veloci di quelle ad ottimizzazione standard, e tornando alle GApps, queste occuperanno il 50% in meno di storage rispetto a quelle installate su, ad esempio, un dispositivo con Nougat con soli 8 GB di storage. Inoltre, il Data Saver ed il Security Scan peculiari di Android Oreo, saranno attivi di default, rendendo quindi sicuro per tutti lo smartphone stesso.

 

Non ci resta quindi che attendere l’arrivo dei dispositivi che lo integreranno, rendendo Google un mondo accessibile davvero a tutti.

Vi lasciamo il link ufficiale alla pagina di Android Oreo Go —> https://www.android.com/versions/oreo-8-0/go-edition/

 

 

Share.

About Author

Lascia un commento

due × due =